Bagaglio a mano: ammessi liquidi e pc in valigia

Nuovo regolamento su Bagaglio a mano: ammessi liquidi e pc in valigia

Ecco i vantaggi per chi viaggia di corsa

In diversi aeroporti stanno sperimentando uno scanner innovativo poiché capace di catturare in 3D il contenuto del vostro bagaglio a mano senza bisogno di controllare a parte i liquidi e gli oggetti elettronici. Prima del imbarco, lunghe file ai controlli di sicurezza in aeroporto e sapevamo bene di dover tirar fuori dal bagaglio a mano la bustina dei liquidi e il pc se lo avevamo con noi e mostrarlo agli addetti.

Il vantaggio per i passeggeri sta nel fatto che possono passare il bagaglio a mano così com’è, senza perdere tempo ad estrarre i liquidi, inserirli in una bustina separata, togliere il pc, il tablet, e posizionarli in un altro cestino e poi finalmente passare.

Questo permetterà ai passeggeri di lasciare liquidi, gel, profumi e laptop all’interno dei bagagli a mano; per analizzare il bagaglio in 3D ci sarà bisogno di qualche istante in più rispetto al metodo tradizionale, ma l’attesa sarà ampiamente compensata dalla rapidità con cui il passeggerò supererà i controlli di sicurezza. Si possono  gestire  più di 200 passeggeri nello stesso tempo in cui ne venivano gestiti 100 con il metodo tradizionale.

Negli aeroporti di Ginevra e di Londra Heatrow le scansioni in 3 D  procedendo bene e sono molto precise. Ha partecipato alla fase di test anche l’aeroporto JFK di New York, uno dei più trafficati al mondo.

American Airlines installerà il dispositivo di ultima generazione. L’ipotesi è di dotare tutti gli aeroporti  con il nuovo scanner entro cinque anni: di certo c’è che ne arriveranno 15 entro la fine dell’anno.