COVID-19 Paesi con Controlli all’ingresso.

UCRAINA

25/02/2020

Al fine di contenere la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità sanitarie ucraine hanno annunciato il controllo della temperatura corporea (“screening”) per tutte le persone provenienti dall’Italia, sia attraverso i confini terrestri, in particolare quello con l’Ungheria, che negli aeroporti internazionali laddove sono state predisposte unità epidemiologiche mobili. Le persone che presentino sintomi della malattia verranno poste in temporaneo isolamento e sotto osservazione per essere eventualmente trasferite nei reparti di infettivologia degli ospedali ucraini specializzati. Per informazioni e aggiornamenti si rimanda al sito del Ministero della Salute ucraino: https://moz.gov.ua/koronavirus-2019-ncov.

LITUANIA

25/02/2020

Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), il Ministero della Salute lituano rafforzato le misure di controllo sui viaggiatori in arrivo. Tutte le persone provenienti dalle regioni italiane di Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna saranno controllate ancora a bordo dell’aereo (verrà misurata la temperatura, sarà valutato lo stato generale di salute), verranno raccolti i loro recapiti affinché gli operatori del Centro nazionale della salute possano contattarli per le due settimane successive e monitorare il loro stato di salute. Tutti i viaggiatori che nelle due settimane precedenti l’arrivo in Lituania si sono recati non solo in Cina, ma anche nelle suddette regioni del Nord d’Italia, sono invitati a compilare il modulo disponibile sul sito internet del Centro nazionale della Salute (NVSC: http://nvsc.lrv.lt/en/) e ad evitare per due settimane stretti contatti sociali.

EGITTO

25/02/2020

Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le Autorità egiziane hanno disposto l’introduzione di controlli medici per tutti i passeggeri in arrivo dalla Cina (Cina continentale, Regioni Amministrative di Macao e Hong Kong), Taiwan, Tailandia, Giappone, Malesia, Vietnam, Corea del Sud e Singapore e anche per tutti i passeggeri provenienti dall’Italia. I controlli medici si sostanziano nella rilevazione della temperatura corporea e, nel caso in cui il paziente presenti febbre alta, nel ricovero urgente in ospedale e successivo isolamento. E’ inoltre richiesta la compilazione di un tesserino con i dati del passeggero e i recapiti di residenza in Egitto. La compagnia di bandiera egiziana Egyptair ha inoltre sospeso i voli da/per la Cina sino al 29 febbraio.

LETTONIA

25/02/2020

Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità locali richiedono ai passeggeri in arrivo su voli provenienti da Milano, Bergamo, Venezia e Verona la compilazione, in aeroporto, di un modulo rilasciato dal Centro di Prevenzione e di Controllo delle Malattie locale, in cui indicare la Regione di provenienza, i luoghi in cui ci si è recati di recente nonché la prevista durata e il luogo di soggiorno in Lettonia.

CROAZIA

24/02/2020

Al fine di contenere la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità sanitarie locali hanno adottato specifiche misure di controllo nei confronti delle persone provenienti dall’Italia al confine terrestre con la Slovenia, laddove sono stati predisposti container ad hoc adibiti a unità epidemiologiche mobili. In particolare, tutte le persone provenienti dall’Italia verranno sottoposte a verifiche relative a località di origine, località di destinazione e durata della permanenza in Croazia. Le persone provenienti dalle quattro regioni italiane considerate a rischio (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto) saranno sottoposte a controlli sanitari. Le persone che presentino sintomi da stato influenzale (febbre, tosse ecc.) verranno poste in immediato stato di isolamento nei reparti di infettivologia costituiti ad hoc presso gli ospedali croati. Le persone che risulteranno prive di sintomi influenzali verranno ammesse nel Paese ma saranno sottoposte per 14 giorni ad obbligo quotidiano di verifica del proprio stato di salute da parte delle autorità sanitarie locali e dovranno comunicare i propri spostamenti. Alle persone risultanti prive di sintomi che intendano effettuare l’ingresso e l’uscita dal Paese nella stessa giornata saranno garantiti l’accesso e la circolazione nel Paese senza ulteriori controlli sanitari per il giorno in considerazione.

 

SUD AFRICA

24/02/2020

Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità del Sudafrica hanno intensificato le misure di controllo in ingresso per alcuni paesi. Sono stati fortemente rafforzati i controlli negli aeroporti su tutti i passeggeri, soprattutto per chi proviene dalla Cina e dall’Italia. Tutti i viaggiatori saranno sottoposti sistematicamente a controlli della temperatura mediante scanner e saranno loro richieste notizie sull’itinerario e sul luogo di provenienza (in particolare per i viaggiatori provenienti dalle regioni italiane in cui si sono registrati più casi). Sarà necessario poter indicare un contatto in Sud Africa e verranno forniti ai passeggeri numeri di emergenza e istruzioni in caso manifestino sintomi influenzali, per i quali potrebbero essere sottoposti a una quarantena di quattordici giorni, con le modalità determinate dalle autorità sanitarie locali. Le autorità aeroportuali hanno inoltre intensificato i controlli sui certificati medico-sanitari, inclusi quelli relativi ad altre malattie (ad esempio, il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla). Per informazioni generali e consigli pratici sul COVID-19 (nuovo coronavirus) si rimanda al relativo Focus pubblicato sulla homepage di Viaggiare Sicuri.

SLOVACCHIA

24/02/2020

Le autorità locali hanno disposto che, a partire dal 25 febbraio, presso l’aeroporto di Bratislava, sia effettuato un controllo rafforzato su tutti i passeggeri in arrivo dall’Italia. Ogni passeggero a bordo di vettori diretti in Slovacchia dovrà riempire un modulo, che ne consentirà l’identificazione e la rintracciabilità anche dopo l’atterraggio nel Paese. Oltre all’obbligo di compilazione del modulo cartaceo sopra descritto, il personale di bordo segnalerà alle autorità aeroportuali i passeggeri che presentano sintomi da stato influenzale, e questi potranno successivamente essere ricoverati per accertamenti presso una struttura sanitaria dedicata.

 

MONTENEGRO

25/02/2020

Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), le autorità locali stanno attuando misure di controllo all’ingresso per i passeggeri di voli provenienti dall’Italia. In particolare, a chi arrivi dall’Italia, oltre ad un controllo da parte di personale medico, è richiesta la compilazione di un questionario (anche in inglese) con i propri dati anagrafici, comunicando la presenza di eventuali sintomi riconducibili al coronavirus, nonché la sottoscrizione di un modulo (solo in lingua locale) con informazioni sulla permanenza nel Paese (indirizzo, durata, numero telefonico di reperibilità). Ogni viaggiatore, nelle successive due settimane, dovrà segnalare due volte al giorno ad un apposito numero telefonico aggiornamenti circa il proprio stato di salute.

 

POLONIA

25/02/2020

Le Autorità sanitarie polacche, pur non ritenendo al momento di dover adottare misure di quarantena per coloro che rientrano dalle regioni del Nord Italia, raccomandano, tuttavia, a coloro che vi siano stati negli ultimi 14 giorni prima dell’arrivo in Polonia, di adottare misure di auto-monitoraggio, contattando immediatamente un centro sanitario-epidemiologico, se si dovessero riscontrare sintomi sospetti o nel caso in cui si tema di aver avuto contatti con persone infettate dal coronavirus. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito ufficiale dell’Ispettorato sanitario (https://gis.gov.pl/aktualnosci/informacja-glownego-inspektora-sanitarnego-dla-osob-powracajacych-z-polnocnych-wloch/) (in lingua polacca). Per quanto riguarda gli Aeroporti polacchi, è previsto un incremento dei controlli della temperatura corporea sui passeggeri che rientrano direttamente dall’Italia e dalla Cina. Agli stessi potrà inoltre essere richiesto di fornire i loro contatti. Per maggiori informazioni e consigli pratici sul nuovo coronavirus si rimanda al Focus “Coronavirus Covid-19” sulla homepage di questo sito.